Pianificazione della conservazione

4b. Il modello di riferimento OAIS:

La pianificazione della conservazione è probabilmente la funzione centrale di un OAIS. Consiste nel definire e gestire le strategie che permettono a degli oggetti digitali, memorizzati sotto forma di Archival Information Packages (AIP - Pacchetto di informazioni per l’archiviazione) di affrontare lo scorrere del tempo senza subire perdite o modifiche inaccettabili sul piano dei contenuti o delle funzioni. La pianificazione della conservazione inizia molto prima che gli oggetti siano introdotti in un sistema formale di conservazione a lungo termine e prosegue durante tutta la loro esistenza.

 La pianificazione della conservazione è un’ulteriore funzione di un OAIS, insieme all’amministrazione e all’archiviazione dei dati, in cui prevalgono le analisi organizzative. Decidere quali strategie di conservazione mettere a punto, il momento e le circostanze in cui renderle operative, rappresenta il nucleo della conservazione digitale. Come le altre, questa funzione necessita di un sostegno tecnologico, ma la responsabilità ultima delle decisioni è di tipo organizzativo.

$$$$ La pianificazione della conservazione fa risaltare più chiaramente rispetto ad altre funzioni come la conservazione sia una responsabilità condivisa, sia all’interno di un’istituzione sia tra più istituzioni. Un’organizzazione deve definire quale contributo può dare alla progettazione comune di strategie conservative e al controllo degli sviluppi informatici, e come può beneficiare degli sforzi esterni in ambito di ricerca e sviluppo. Deve inoltre definire e adottare strategie conservative adatte.

0101 Gli specialisti delle IT possono partecipare alla pianificazione della conservazione:

>> sorvegliando l’evoluzione della tecnologia e notificando i cambiamenti cha possano influenzare gli archivi e il loro contenuto
>> contribuendo alla creazione di piani di migrazione
>> analizzando le necessità in ambito software e hardware
>> progettando e realizzando software che permettano di attuare i piani di conservazione
Esercizio
 

1. Indicate due fonti utili per il monitoraggio dei cambiamenti tecnologici attinenti per la conservazione digitale.

2. Indicate almeno due progetti di ricerca nell’ambito della conservazione digitale che potrebbero essere interessanti per voi, per progredire in tale ambito.